Pubblicato in: Novità

“I Drink Pink” e tutto si tinge di Rosa! Degustazione, food e music il 23 Luglio all’Hotel Royal Continental, ancora con Città del Gusto Napoli Gambero Rosso!

I drink pink Napoli 2014 cosa si fa

Domani, 23 luglio 2014 torna a Napoli il consueto appuntamento con “I Drink Pink”, una suggestiva degustazione dei migliori vini rosati selezionati dagli esperti Gambero Rosso.

Nell’elegantissima cornice dell’Hotel Royal Continental di Napoli, al 10° Piano con vista mozzafiato sul golfo più bello del mondo, gli “enoappassionati” si danno appuntamento.

Per assaggiare non solo i vini, ma anche i finger food degli chef del Gambero Rosso e i lievitati dei Pizzaioli della Città del gusto Napoli.

Città del gusto Napoli gambero rosso per i drink pink È proprio la Città del Gusto Napoli ad essere promotrice ed organizzatrice dell’evento, a garanzia di qualità e stile.

In Consolle, musica “da degustazione” selezionata dai Dj di Lunare Project…
per vivere il feeling dell’estate, del mare e delle emozioni in perfetta sintonia con il mood sofisticato ed elegante degli eventi firmati Città del gusto Napoli Gambero Rosso e Radio Yacht, la radio à porter dedicata agli spiriti liberi.

Lunare project i drink pink  2014 gambero rosso

È possibile votare via web i vini selezionati: http://www.gamberorosso.it/component/k2/item/1020055
I VOTI DEL WEB SI SOMMERANNO AI VOTI DEL PUBBLICO E A FINE SERATA VERRA’ PROCLAMATO IL ROSATO DELL’ANNO, così come il pubblico napoletano ha votato.

Ecco l’elenco dei numerosi i vini e delle aziende in degustazione, provenienti da tante regioni:

Cantina Lunae Bosoni
Ferghettina
F.lli Giorgi
Lombardini
Podere la Regola
Velenosi Vini
Tenuta Colli di Serrapetrona
Citra
Casale del Giglio
Marisa Cuomo
Sanpaolo – Magistravini
Fattoria La Rivolta
Tenuta Cavalier Pepe
Villa Matilde
Cantine Tora
Reale
Regina Viarum
Colli di Castelfranci
Cantine Iannella
Telaro
Fontanarosa
Alberto Longo
D’Alfonso del Sordo
CALOSM
Eméra

Durante la serata inoltre l’evento potrà essere seguito in contemporanea su Facebook, Twitter ed Instagram attraverso immagini, parole e sensazioni della serata, tramite l’ashtag #idrinkpink.
Un evento da non perdere: dal vino al gusto, dalla musica allo splendido panorama, alla musica d’ autore per la degustazione più glamour dell’ estate napoletana.

I drink pink Napoli 2014 cosa si faI DRINK PINK 2014
Biglietto d’ingresso € 20,00
EVENTO A POSTI LIMITATI. E’ NECESSARIA LA PRENOTAZIONE
Per info e prenotazioni:
Tel. 0813119800-01
cell 3381691727
e-mail: napoli@cittadelgusto.it
e-commerce: http://bit.ly/IdrinkpinkNapoli

Facebook Fan Page: cittadelgustonapoli
Twitter: Cittadelgusto Napoli
Instagram: Città del gusto Napoli

#Eventi, #gamberorosso, #vini, #degustazioni

Birra artigianale Campana : Karma! Eccovela presentata nel suo splendore!

Birra artigianale Campana : Karma! Eccovela presentata nel suo splendore!

“Le prime due birre prodotte sono la Lemon Ale e laCubulteria. La Lemon Ale è una blanche, fresca e agrumata, fatta con malto d’orzo e segale, il cui equilibrio perfetto è stato raggiunto grazie all’utilizzo dei limoni della Costiera Amalfitana (vengono rimosse le bucce e poi essiccate) e della buccia d’arancia amara e d’arancia dolce, del coriandolo e del pepe rosa. La schiuma compatta ricorda quella delle pils ma di pils non si tratta, unicità..questa è la parola d’ordine! La Cubulteria (nome antico del comune di Alvignano), invece, è una birra sullo stile belgian ale, più corposa e più alcolica, fatta con malto d’orzo e di frumento (30%), dolce e agrumata grazie all’utilizzo di un lievito molto fruttato, di cannella e buccia d’arancia.”

Pubblicato in: Intrattenimento Smart - far del bene divertendo, anche in tv, Novità

Il gioco si mescola all’impegno civile. Grazie al Crowfunding il nuovo progetto “Omero l’Osso del Mistero” per la ricerca scientifica. Insieme, si può fare!

omero osso del mistero crowfunding (1)

Il 13 maggio è partita la campagna di Crowdfunding di Omero l’osso del mistero, ambizioso progetto di informazione ed educazione infantile, sulle ossa e sullo sviluppo armonico dei bambini attraverso il gioco.

omero osso del mistero crowfunding

“Le ossa del corpo umano si trasformano in un personaggio da fiaba in un mondo fantastico e la prevenzione diventa un gioco e un incontro.
Omero l’osso del mistero ha come personaggi dei buffi ossetti, per avvicinare piccini e famiglie ad un argomento normalmente trattato in maniera scientifica, usando un linguaggio allegro, un tono giocoso ed illustrazioni curate. Le ossa, argomento scientifico che spesso spaventa i bambini trattato per la prima volta con tutti i linguaggi per dialogare con i bambini: tono allegro e in rima, illustrazioni e personaggi fiabeschi senza mai perdere però di vista la corretta informazione.”

Eccovi il link al progtto:
http://www.kisskissbankbank.com/omero-l-osso-del-mistero

Ma cos’è il Crowdfunding?
crowfunding omero l'osso del mistero
“Il crowdfunding (dall’inglese crowd, folla e funding, finanziamento) o finanziamento collettivo in italiano, è un processo collaborativo di un gruppo di persone che utilizza il proprio denaro in comune per sostenere gli sforzi di persone e organizzazioni.

È una pratica di micro-finanziamento dal basso che mobilita persone e risorse. Il termine trae la propria origine dal crowdsourcing, processo di sviluppo collettivo di un prodotto.

Il crowdfunding si può riferire a iniziative di qualsiasi genere, dall’aiuto in occasione di tragedie umanitarie al sostegno all’arte e ai beni culturali, al giornalismo partecipativo, fino all’imprenditoria innovativa e alla ricerca scientifica.
Il crowdfunding è spesso utilizzato per promuovere l’innovazione e il cambiamento sociale, abbattendo le barriere tradizionali dell’investimento finanziario.”
E’ questa la definizione che ne da Wikipedia.

crowfunding omero l'osso del mistero

Il progetto Omero L’osso del Mistero ha una deadline fissata al 10 luglio 2014 per raggiungere il traguardo di 13.000 euro e far sì che il progetto veda la luce e ha raccolto quasi 4.000 euro solo
nei primi giorni.

Il finanziamento è libero e ogni soglia di contribuzione prevede ricompense diverse in base alle preferenze del sostenitore: si va dalla versione digitale/cartacea, a workshop di comunicazione/informazione scientifica con gli autori o kit di allestimento e aziendali.
Per chi non vuole contribuire in maniera economica è possibile comunque aiutare il progetto diffondendo la notizia sui vari social network.

crowfunding omero l'osso del mistero

Il progetto nasce da un idea del chirurgo Luigi Grosso, stimato chirurgo ortopedico che dal 1997 si è dedicato alla Chirurgia della Spalla osservando come molte patologie degli adulti fossero il risultato di errati comportamenti infantili.
L’incontro con Chiara Patarino, autrice di libri per bambini e comunicatrice scientifica ha reso possibile il progetto. Insieme a loro gli illustratori Christian Canovi e Maurizio Roggerone che hanno curato la creazione di tanti fumetti ed illustrazioni per serie tv e collane di libri per bambini.

omero osso del mistero crowfunding (1)

Ecco la pagina Facebook dove potete apprezzare i primi risultati;)
https://www.facebook.com/omeroossodelmistero

Il progetto comprende un libro illustrato dedicato ai bambini, in italiano e in inglese, un ebook, e momenti formativi.
I libri stampati saranno in parte donati nelle scuole negli incontri formativi presso ospedali e studi professionali che saranno realizzati con i fondi raccolti dal progetto.

Il Crowdfunding è stato lanciato sulla piattaforma internazionale Kisskissbankbank (qui la pagina della campagna
​​http://www.kisskissbankbank.com/omero-l-osso-del-mistero), e se ne è parlato anche a Vitigno Italia 2014, a Castel dell’Ovo, Napoli
Organizzato da “Professionisti e Creativi“, e in collaborazione del Master in Comunicazione Multimediale dell’Enogastronomia targato Gambero Rosso, in presenza delle autorità di Regione
Campania e Comune di Napoli.

Insieme, si può!

Per info:
Anna Ruggiero
Crowdfunding Trainer
Progetto Omero l’Osso del Mistero:
crowdfundingformazione@gmail.com

Pubblicato in: Novità

Il Diavolo Custode. Vincenzo Salemme nella sua ultima opera al Teatro Lendi.

Il Diavolo Custode.
Vincenzo Salemme nella sua ultima opera al Teatro Lendi.
Uno spettacolo per ridere, ma , come sempre, anche per riflettere.

Il Diavolo Custode. Vincenzo Salemme nella sua ultima opera al Teatro Lendi.

Tutti vorremmo avere un angelo custode. Ma se questo ruolo è impersonificato da Vincenzo Salemme, bisogna parlare di diavolo. Un diavolo tentatore, più che custode.

Salemme, con il suo inconfondibile stile, porta in scena desiderio paure e speranze.
Lo fa strappando sorrisi, ma anche amare riflessioni.
Una serie di peripezie lo vedranno protagonista il 31 Marzo e il 1 Aprile  sul palco del Teatro Lendi di Caserta , nel suo tentativo di aiutare, o meglio, sedurre, Gustavo, pover’uomo disperato.

Il Diavolo Custode. Vincenzo Salemme nella sua ultima opera al Teatro Lendi.

Numerosissimi i fan di Salemme, conquistati in anni di teatro, cinema e tv che non stanno deludendo le aspettative al botteghino: pochissimi biglietti ancora in circolazione confermano l’elevato interesse a partecipare all’evento.

Per assistere allo spettacolo è possibile contattare i numeri:
3392413201 – 3491122442

Oppure tramite l’evento su Facebook all’indirizzo:

https://www.facebook.com/events/257758111055193/

Un saluto a tutti voi;)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pubblicato in: Arricreammec, Enogastronomia per Eventi Social, Novità

Leguminosa virtual tour. E un’incredibile ricetta antica.

Avete sentito parlare di Leguminosa?

Io vi avevo promesso dei contenuti multimediali a riguardo (ve ne avevo scritto , qui).

E allora, eccovi un pò di foto. Ma prima, non potevo non pubblicare questa ricetta.

Un “gagliardissimo” Umberto Di Pietro, titolare dell’omonima azienda agricola, ci svela una ricetta semplicissima per uno shampoo

Assurdo, vero? Devo provare quanto prima 🙂

Ma ora eccovi le foto, come da parola.

Buona visione.

Una bella esperienza davvero, soprattutto perchè…

Ho deciso di iscrivermi a “slow food” 🙂

Emozionato, non mi resta che salutarvi, e augurarvi una serata leguminosa;)

leguminosa-slow-food-napoli

Pubblicato in: Eventi in programma, Novità

A tutta Birra, artigianale! Il mastro birraio Luigi Serpe al South O’ Pub, per imparare a gustare la Maltovivo.

settimana della birra a Napoli

Siamo in piena “Settimana della Birra” e mi sembrava giusto segnalarvi un evento.

Immagine

Luigi Serpe, mastro birraio di “Maltovivo” vi aspetta venerdì 7 Marzo (stasera) al South O’ Pub del mio amico Marco.

L’annuncio, da parte del titolare del nuovo pub meridionalista, viene lanciato su Facebook e io ve ne allego  lo screenshot.

 luigi serpe al sout ò pub napoli venerdi 7 marzo

Come sapete. Io frequento molto il  Sout O’ Pub (nei pressi del centro storico) e se posso vorrei passarci.

Vi garantisco che le birre Maltovivo, che trovate alla spina nelle sue varie declinazioni sono buonissime. E soprattutto, sono prodotte in Campania.

Come i prodotti culinari proposti dal South O’ Pub. Se potete provate l’hamburger di scottona, e poi fatemi un fischio;)

Io dico che è “latte” (per sottolinearne la mia dedizione),  ma aspetto vostri commenti a riguardo.  Se ci passate 😉

Vi saluto, e vi auguro un week end a tutta birra!

Pubblicato in: Enogastronomia per Eventi Social, Eventi in programma, Intrattenimento Smart - far del bene divertendo, anche in tv, Novità

Il futuro del Sud? Luminoso. Anzi “Leguminoso”!

Scopri l’ultima manifestazione gastronomica a Napoli targata Slow Food.

logo slowfood

 Mercato di 40 “bancarelle”, convegni,  Laboratori della Terra,  percorsi didattici per bambini e famiglie,  Laboratori e Teatri del Gusto  con affermati chef del panorama regionale e nazionale.

E’ Leguminosa.

cartellone leguminosa slow food Napoli

Evento internazionale dedicato ai legumi, “carne dei poveri” e patrimonio di straordinaria importanza per l’alimentazione umana.

legumi campania leguminosalegumi campania leguminosa

Dal 7 al 9 marzo 2014 a Napoli, l’evento concepito da  “Slow Food”  Campania.

L’inaugurazione si terrà presso la Galliera Umberto I con la partecipazione del Presidente della Regione Campania Stefano Caldoro e del Sindaco di Napoli Luigi De Magistris;

Un evento a “impatto zero”, all’insegna della sostenibilità e del riciclo.

Al Mercato di Leguminosa saranno presenti gli ecotipi nazionali e internazionali più importanti del patrimonio leguminoso dell’umanità.

Uno dei responsabili del progetto, (e un amico che avevamo seguito anche per Buon Pescato Italiano), Antonio Puzzi ha appena pubblicato su Facebook alcune foto anteprima, che vi posto:

Prendete il taccuino, e segnatevi gli orari:)

Il Mercato dei produttori sarà aperto, presso la Galleria Umberto I, venerdì 7 marzo dalle 15,00 alle 21,00; sabato 8 marzo dalle 10,00 alle 21,00 e domenica 9 marzo dalle 10,00 alle 19,00. Negli stessi orari saranno fruibili anche l’Enoteca di Slow Wine, lo Spazio Birra e l’Olioteca di Slow Food Campania.

Vi rimando al comunicato ufficiale, per altri dettagli:

http://www.leguminosa.it/index.php/news/comunicati-stampa/25-leguminosa-2014

Oppure al sito www.leguminosa.it

Se riesco a essere presente all’evento vi posterò un pò di contenuti originali, per analizzare insieme quest’ennesima avventura.

Ora vi saluto e vi aspetto presto sul blog 🙂

Pubblicato in: Le iene - le staminali e non solo, Novità

“Le Iene”: Scoperta cura al tumore o grande Bufala? Ecco la verità sulla dieta Vegana.

Eliminare le proteine dalla dieta alimentare per smettere di alimentare il tumore e farlo scomparire.

Le Iene cura al tumore dieta vegetali Vegano Italia 1 AntonioLa testimonianza, con tanto di prove, risuona come una bomba e rimbalza sul web dopo il servizio de “Le Iene” su Italia 1.

Le Iene cura al tumore dieta vegetali Vegano Italia 1 Antonio

La storia di Antonio che adottando un regime alimentare di stampo “Vegano” (quindi con verdure, meglio se crude ed escludendo carni e formaggi) riesce a sconfiggere il suo tumore al cervello.

Come avvalorato dalla Dottoressa Michela De Petris, Medico Chirurgo specializzata in  nutrizione oncologica,  intervistata durante il servizio da Trincia. (Che potete rivedere a questo link: http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/443273/trincia-alimentazione-e-malattie.html)

Dottoressa Michela de pietris nutrizione oncologica  Le Iene cura al tumore dieta vegetali Vegano Italia 1 Antonio

Ma la notizia è attendibile?
Diciamo di si.
O meglio, che un’alimentazione corretta fa sempre bene. Sempre. E nel caso di patologie particolari, mangiare verde può davvero aiutare.

Ancel Keys Le Iene cura al tumore dieta vegetali Vegano Italia 1 Antonio Come dimostrato ampiamente da anni dall’Americano Ancel Keys.
Con i suoi studi sulla dieta Meditteranea ( da poco proclamata patrimonio immateriale dell’umanità grazie all’Unesco, e che si differisce dalle altre proprio per l’elevato consumo di verdure a scapito di carni e formaggi) la comunità scientifica, dapprima incredula, ha, ormai accettato la centralità dell’alimentazione in un percorso di cura.
L’elisir della lunga vita esiste, e si trova sulle nostre tavole.

Dieta mediterranea patrimonio immateriale dell' UNESCO Dottoressa Michela de pietris nutrizione oncologica  Le Iene cura al tumore dieta vegetali Vegano Italia 1 Antonio  E se deve essere riconosciuto un merito a “Le Iene” non è quello della scoperta, ma quello della divulgazione.
Con la solita capacità di unire intrattenimento e Impegno sociale.

Mostrandoci alcune ghiottonerie, dimostrando come si possa provare piacere anche senza restare carnivori.


Pur ammettendo che nel mio caso specifico, accetto il consiglio, mi adeguerò, ma una buona fetta di carne non la abbandonerò mai. Mai.

Un saluto cari Smile, vi aspetto presto ancora su Hope;)

Pubblicato in: Eventi in programma, Novità

COMUNICATO – Smentita la presenza di Rocco Hunt a Caserta l’8 Marzo.

Cari lettori, volevo informarmi su una rettifica riguardante l’8 Marzo.
Rocco Hunt non sarà presente allo STUDIOUNO di Caserta.

A rivelarlo, è lui stesso tramite la sua pagina Fb.
Smentita la presenza di Rocco Hunt a Caserta l'8 Marzo.
Anche io sono stato preso in inganno dalle notizie circolate del web.
Da buon cronista avevo anche verificato le fonti. Ho incontrato uno degli organizzatori della serata, di cui taccio il nome, che mi aveva confermato la notizia e fornito anche del materiale cartaceo stampato ad hoc.

COMUNICATO - Smentita la presenza di Rocco Hunt a Caserta l'8 Marzo.
Avevo acceso i riflettori su questo evento perché mi sembrava importante documentare e partecipare a una serata che si prospettava davvero piacevole.

Ne avevo parlato qui:

http://hopesocialentertainment.com/2014/03/05/rocco-hunt-a-caserta-la-nuova-tappa-del-vincitore-di-sanremo-giovani-sabato-8-marzo/

Un vero peccato, e mi spiace aver dato spazio inconsapevolmente alla bufala.

Il nostro focus per l’8 Marzo resterà quindi esclusivamente sul l’evento al Teatro Lendi (Sant’Arpino, Caserta) che vedrà protagonisti I Doppia Coppia Cabaret, Raul e la Swing Orchesta e Gabriel Garko come special Guest, per una data di cabaret, musica e spettacolo, per una Festa delle Donne diversa da tutte le altre.

Per saperne di più clicca sull’immagine qui sotto:

Gabriel Garko festa delle donne 8 marzo napoli evento

Ora vi lascio e vi aspetto presto qui sul mio blog. 😉